Il benessere in Romagna

Terme in RomagnaIn generale, nel contesto turistico, il benessere è inteso come l’insieme di occasioni e luoghi che offrono i servizi termali, associati naturalmente alle attività sportive, alla cura del corpo e della bellezza e al relax. Se di questo parliamo, la Romagna è estremamente ricca di questa offerta, non solo perché presenta un grande numero e una grande varietà di stabilimenti termali ma anche perché utilizza e valorizza al meglio una ricchezza naturale di acque sorgive medicamentose che nascono dal sottosuolo e che presentano innumerevoli applicazioni terapeutiche e curative. L’organizzazione degli stabilimenti fa il resto aggiungendo alle attività terapeutiche quello che oggi viene definito il “wellness” dei centri benessere, dedicati ad esperienze integrali di rigenerazione e relax.

Terme romagnoleL’elenco degli stabilimenti termali romagnoli è lungo e variegato. Una linea immaginaria corre lungo la bassa collina romagnola collegando i centri termali di Castel San Pietro Terme, Riolo Terme, Brisighella, Castrocaro Terme, Fratta Terme. Lungo questa linea infatti sgorgano le acque termali storicamente più conosciute e derivanti dal sottosuolo della “formazione gessoso solfifera”, fanghi, acque depurative salso-bromo-iodiche. Importanti sorgenti termali e relativi stabilimenti si trovano anche nell’alto Appennino, a Bagno di Romagna, come pure in prossimità della costa: a Punta Marina, a Cervia, a Rimini. Se però nel concetto di benessere comprendiamo, oltre alle terme, anche tutto ciò che ci fa stare bene e ci permette di godere la vita, magari a corredo dell’esperienza termale, allora l’elenco dell’offerta romagnola si fa lunghissimo, e qui possiamo solo sintetizzarlo con alcune parole: buon cibo, attività sportive, cultura, divertimento. Ognuno può naturalmente personalizzare l’esperienza.