Dolci e confetture

Dolce di San Michele, i Violini e i Corelli

Dolce di San Michele

Fin dagli anni intorno al mille la festa del patrono di Bagnacavallo, l'arcangelo Michele, era un'occasione per concedere qualcosa anche alla gola. I dolci di allora erano focacce al miele con frutta secca di stagione. Rimanendo sostanzialmente nello stesso filone, pur con le dovute varianti che la tecnica dolciaria ha acquisito negli anni, i fornai della città preparano questo dolce, che prende il nome dal Santo patrono, unicamente durante la settimana della festa. Panna cotta, uova, zucchero, noci, mandorle e pinoli, sapientemente dosati, lo rendono particolarmente gradito, soprattutto se servito fresco con un buon bicchiere di passito.

 

I Violini e i Corelli

Rossi a forma di cuore o sinuosi a forma di violino, i Corelli e i Violini di Corelli sono i buonissimi biscotti creati dalla sapienza artigiana dei Fornai di Fusignano e disponibili anche in una elegante ed originale confezione.
I biscotti sono stati creati per rendere omaggio al famoso concittadino Arcangelo Corelli.
La scelta della forma ricorda rispettivamente lo stemma di Casa Corelli e il violino, lo strumento preferito del famoso compositore.