Primavera in riviera romagnola tra gusto e natura

La riviera romagnola, nel tratto tra Ravenna e Cervia, è la meta ideale per godersi un week-end di primavera alla scoperta di antichi saperi e sapori. Impostiamo il navigatore su Cervia, il cui nome deriva dal termine “Acervo” (grande cumulo di sale) e dal caratteristico ambiente delle saline, oggi habitat naturale di specie rarissime e protette oltre che crocevia delle tradizioni del popolo salinaro.

 

Punto di partenza ideale per un viaggio interessante è il Musa, il Museo del Sale istituito dal Comune di Cervia per conservare le tradizioni dei salinari e promuovere il locale sale marino integrale, presidio Slow Food e conosciuto come “sale dolce”. Qui durante tutto l’anno vengono organizzate numerose iniziative (scoprile qui) tra mostre, eventi, incontri e laboratori dedicati a tutte le età.

 

Per immergerci nella culla dell’oro bianco, lungo la straordinaria Via del Sale, proseguiamo fino alla salina di Cervia. Situata a sud del Parco Regionale del Delta del Po, da decenni è casa di specie rare e protette come i Fenicotteri, i Cavalieri d’Italia e le Avocette, che si possono ammirare con una visita guidata a piedi o lungo i canali a bordo di una barca elettrica.

 

Un modo altrettanto affascinante per scoprire il Parco del Delta del Po sono le escursioni a cavallo. Nella vicina località Savio l’Agriturismo Ca’ Marina ha una scuderia con oltre 40 esemplari per garantire una cavalcata ottimale in pineta, in riva al mare o in aperta campagna sia ai principianti che agli esperti cavallerizzi. Tra i percorsi più emozionanti da fare a piedi o in bici ci sono quelli che toccano la pineta di Milano Marittima, la foce del torrente Bevano e il Parco Primo Maggio nella Pineta di Classe.

 

Chi volesse fermarsi per la notte, troverà camere accoglienti in stile rustico, oltre a una colazione a base di dolci fatti in casa, un’ampia piscina, una piscina idromassaggio e biciclette da utilizzare per itinerari panoramici nei dintorni dell’agriturismo. I più piccoli potranno divertirsi in qualsiasi momento in un parco giochi attrezzato.

 

Ma la riviera romagnola è anche una terra tutta da esplorare per chi ama la buona tavola e i sapori della tradizione. Per chi vuole deliziare il palato con carne di ottima qualità, una tappa obbligata è l’Agriturismo e agricampeggio La Casina a Savio. Qui si trova infatti un allevamento biologico della famosa e ormai rara razza suina “Mora Romagnola” da cui nascono pregiati salumi che si possono degustare sul posto.

 

Anche in questo caso l’agriturismo mette a disposizione comode camere finemente arredate in delicate tonalità pastello e dotate di servizi privati, aria condizionata e televisore, oppure appartamenti e casette immersi nel verde. La struttura è perfettamente attrezzata anche per i caravan grazie a un agricampeggio fornito di 15 piazzole, mentre per il relax degli ospiti è a disposizione un grande giardino con piscina esterna e lettini.

 

L’agriturismo è inoltre vicinissimo all’area naturalistica della Foce Bevano e rappresenta un ottimo punto di partenza per organizzare passeggiate a cavallo o in bicicletta nella vicina pineta, oppure un’avventurosa passeggiata in carrozza nelle vicine campagne.