Detective di sapori e tradizioni con Romagna in Giallo

Detective di sapori e tradizioni con Romagna in Giallo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Poter gustare i sapori tipici della Romagna è una grande fortuna, non conoscerli è… un vero delitto. Lo sa bene la Strada della Romagna che per avvicinare in modo leggero e divertente migliaia di persone alle eccellenze enogastronomiche e alle tradizioni locali ha ideato “Romagna in Giallo”, una serie di racconti gialli a fumetti riservati ad aspiranti detective gourmet e non solo.

Da inizio settembre alla fine dell’anno sul sito web (www.stradadellaromagna.it) e sulla pagina Facebook della Strada della Romagna sarà pubblicato ogni mese un racconto giallo originale ambientato in Romagna. Una rapina in banca a Brisighella, un delitto in un’azienda agricola della Bassa Romagna, un omicidio durante una festa in villa a Ravenna, un’eredità contesa tra Cervia e Faenza: a indagare su quattro diversi misteri è l’Ispettore Punto, detective romagnolo esperto di prodotti tipici e tradizioni della sua terra. Un dettaglio fondamentale per la buona riuscita di ogni indagine, perché è proprio la sua conoscenza enogastronomica e del territorio che lo guiderà ogni volta ad assicurare i criminali alla giustizia.

Ai lettori più attenti e curiosi spetterà il compito di risolvere il caso del mese, la cui soluzione sarà rivelata con la pubblicazione del racconto a fumetti successivo.

Il primo giallo, intitolato “Rapinatori di sapori”, è on line da domenica 1 settembre (lo trovi qui).

Il secondo giallo, intitolato “Lapsus rivelatore“, è online da mercoledì 25 settembre (lo trovi qui)