ROMAGNA IN GIALLO – Rapinatori di sapori

ROMAGNA IN GIALLO – Rapinatori di sapori

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

ROMAGNA IN GIALLO – RAPINATORI DI SAPORI 

Gustare i sapori, i luoghi e le tradizioni della Romagna è una vera fortuna! Non conoscerli… è un vero delitto!
Con Romagna in giallo puoi mettere alla prova in modo divertente la tua conoscenza sull’enogastronomia e le tradizioni della Romagna.
Dimostrerai abbastanza intuito, curiosità e capacità di osservazione per risolvere il caso?

Leggi il primo giallo a fumetti “Rapinatori di sapori” e prova a risolvere il mistero!

La soluzione è in fondo alla pagina… non correre a sbirciarla prima di provare a trovare la soluzione!

 

SOLUZIONE

L’Ispettore Punto ha un grande fiuto per i criminali e… per i sapori di Romagna. I due rapinatori spagnoli vogliono mimetizzarsi tra i clienti abituali del ristorante romagnolo, ma al momento dell’ordinazione hanno commesso un “errore” imperdonabile. Per accompagnare il delizioso piatto romagnolo hanno infatti ordinato un vino… emiliano! L’abbinamento incriminato è quello tra piadina romagnola con salumi e Lambrusco: l’Ispettore Punto non è stato preso per il naso… e neanche per la gola! Gli altri due abbinamenti sono invece da vero buongustaio romagnolo. Nel primo caso le cozze di Marina di Ravenna, vera prelibatezza della cucina di mare romagnola, sono correttamente abbinate a un buon bicchiere di Trebbiano di Romagna. Anche i passatelli romagnoli, piatto antico e golosissimo di questa terra e in questa versione accompagnati da funghi, sono abbinati all’Albana di Romagna, il primo vino bianco italiano a ottenere la Docg nel lontano 1987!

2 commenti su “ROMAGNA IN GIALLO – Rapinatori di sapori”

I commenti sono chiusi.