Az. Agr. Longanesi Daniele

Fu qui che in un roccolo, dove veniva praticata la caccia dal capanno agli uccelli di passo, venne trovata abbarbicata ad una quercia, una vite che veniva utilizzata come richiamo per i volatili.

Nel 1913 Longanesi Antonio acquistò l’attuale proprietà dell’Azienda Agricola Longanesi, situata in Boncellino, un paesino adiacente Bagnacavallo. Era una casetta ad un piano di fronte ad una struttura comprendente il forno, la lavanderia ed il porcile.

Fu qui che in un roccolo, dove veniva praticata la caccia dal capanno agli uccelli di passo, venne trovata abbarbicata ad una quercia, una vite che veniva utilizzata come richiamo per i volatili.
Visto la rusticità della pianta e la notevole resistenza alle malattie fungine dei grappoli composti di acini piccoli dalla buccia spessa, la famiglia provò a produrre vino in casa, come tutti i contadini della zona.
Si ottenne con stupore un buon prodotto da 14° che ebbe notevole successo anche fra gli amici, favorendo la diffusione del vitigno nella zona.

Negli anni ’30 la gestione dell’azienda passò al figlio Aldo che ampliò la casa e la stalla e costruì accanto al porcile una piccolo ricovero attrezzi e nel 1956 si decise di piantare il primo vigneto di Uva Longanesi.

Nel 1999 la cantina è tra i soci fondatori del consorzio “Il Bagnacavallo”, nato per tutela e la valorizzazione dei prodotti del territorio, e comincia a produrre vino anche a fini commerciali.

Attualmente la produzione è di circa 15.000 bottiglie di vino in quattro diverse tipologie: il Burson etichetta blu e nera, il Decimello, un passito bianco ottenuto da uva Trebbiano Romagnolo, e l’Anemo, un passito rosso ottenuto da Uva Longanesi e altre uve aromatiche locali.
Una parte dei terreni è ancora coltivata a frutti con una piccola produzione di prugne Stanley e di susine Angeleno.

L’azienda è presente nelle maggiori guide enogastronomiche.